gianni ainardi firma di Gianni Ainardi
Artista, disegnatore e storico
1925-2012

Nato a Egna (BZ) si trasferì in tenera età nella città che tanto avrebbe amato e mai più lasciato: Verona. Tra Gianni e Verona fu amore a prima vista, a questa ha dedicato una vita di ricerche attraverso sculture, plastici e soprattutto disegni che ricostruiscono il percorso vitale della città nei momenti più salienti della sua storia.
"Verona nei Secoli" è in memoria di questo artista che con le sue opere ci permette di sognare ora ciò che è stato, la nostra eredità di veronesi.
Ognuna delle ricostruzioni storiche è stata fatta dopo mesi, a volte anni di ricerca sulla storia di questa bellissima città che ogni veronese ama ma forse non conosce a fondo.
L'intento del sito è quello di trasmettere passione e amore per Verona, lo stesso che ha accompagnato Gianni per tutta la vita.
C'è tanta magia in questa bella città ma forse la vera magia è negli occhi di chi la sa cogliere ed amare con passione.

Fabrizio Ainardi
filippide_210x300px soldato_romano_160x300px armi_scaligere_280x300px guerriero_gallico_140x300px
Sopra alcune sculture di Gianni Ainardi: da sinistra a destra "il Filippide", il soldato greco che nel 490 a.C. dedicò la sua vita percorrendo di corsa 42 km per comunicare ad Atene la vittoria nella battaglia di Maratona e morì subito dopo per lo sforzo, questa statuetta ha vinto alcuni concorsi di scultura; segue "il legionario romano", poi "elmo, spada e scudo di Cangrande della Scala" e "il guerriero gallico"; tutte in bronzo.

Sotto, nella prima riga: Gianni Ainardi al lavoro negli anni '60 e '80 nella struttura delle FTASE, la prestigiosa organizzazione internazionale nella quale lavorò per 40 anni e che più di ogni altro condivise ed alimentò l'amore per questa città, infine Gianni nel suo studio davanti ad una sua opera (2010). Nella seconda riga: Gianni firma le cartoline per "l'annullo", con la moglie durante un pranzo con gli Alpini, infine ad una sua mostra tenutasi all'interno di Porta del Palio.
Gianni_3 Gianni_4
Due parole sulla vita di Gianni Ainardi
Nato a Egna (Bolzano) l’11 gennaio 1925 ma veronese d’adozione dal 1938, artista eclettico e appassionato studioso della storia di Verona, Gianni Ainardi è stato disegnatore e scultore. Geometra ed ex funzionario NATO, studioso di arte e specializzato in ambito storico e militare, Gianni Ainardi è stato autore di innumerevoli disegni, carte, mappe, ricerche e riproduzioni storiche che hanno raccontato con maestria e precisione i momenti salienti della storia di Verona nelle diverse epoche, attraverso i suoi monumenti più rappresentativi.
Scultore di targhe, piastre, trofei e medaglie, Ainardi ha firmato per quasi quarant’anni i famosi calendari per il Comando NATO delle Forze Terrestri Alleate del Sud Europa (FTASE) in cui era stato assunto nel 1951 come disegnatore capo.
Fieramente alpino, sue le innumerevoli cartoline celebrative per la Sezione ANA di Verona e per molte adunate nazionali degli alpini. I suoi disegni sono stati pubblicati su molti testi di ambito militare e storico tra cui si ricordano: "Verona Militare", "La Naja Alpina" (1985) della sezione ANA di Verona con 116 disegni descrittivi di Ainardi e "Verona nei secoli. Album storico-artistico" Verona, 1989.
Dal 2010 le mappe storiche di Verona romana, scaligera e rinascimentale disegnate da Gianni Ainardi sono inserite nella pubblicazione "VERONA. Storia, Cultura, Territorio, Immagini. Una raccolta di eccellenze per vivere la città e la sua terra", dell’editore veronese Albrigo & Associati, oggi alla sua sesta edizione.



Questo sito web prende il nome da un progetto ideato negli anni Ottanta da Enzo Stanghellini, che oltre ad occuparsi per diversi anni di pubbliche relazioni, fu fondatore della "Espro s.a.s." con cui curò diverse pubblicazioni dedicate all'amata Verona, tracciandone un ritratto di una città culla dell'arte, della cultura e di eccellenze artigianali e gastronomiche. In particolare "Verona nei Secoli" aveva l'obiettivo di divulgare la conoscenza della città scaligera e la sua trasformazione nei secoli illustrandola attraverso i disegni di Gianni Ainardi.
Il sito stesso è un omaggio alla memoria di queste due uomini che ancora oggi ci contagiano con la loro passione.